San Qurico

La chiesa parrocchiale di Casaletto di Sopra, dedicata a San Quirico, fu fondata alla fine del Trecento, anche se l’aspetto attuale è dovuto agli interventi dei secoli successivi.


Esteriormente l’edificio ha una semplice facciata in stile neoclassico.


L’interno, invece, costituito da un’unica ampia navata con volta a botte, presenta tre cappelle sul lato destro e due sul sinistro in cui si possono ammirare tele e statue lignee di pregevole fattura.

Tra i vari quadri, un San Luigi con Madonna e Gesù Bambino (appeso sopra il confessionale), oltre a due opere raffiguranti Sant’Omobono, il patrono della città di Cremona e di tutta la Diocesi, facilmente individuabile dalla borsa del denaro che porta con sé.

Sull’arco che introduce al presbiterio vi sono due nicchie contenenti le statue di San Giuseppe con il Bambino (a sinistra) e San Luigi Gonzaga (a destra), mentre in fondo all’abside, dietro l’altare, s’intravedono San Quirico e la madre Julitta.

Nella seconda cappella di sinistra è collocata l’Urna di San Patrizio contenente i resti del martire, portati dalla Terrasanta da un nobile feudatario del piccolo borgo.

In essa, col tempo, sono state aggiunte anche le reliquie di altri santi.